The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Open Fiber nel centro storico dell’Aquila: nessun ostacolo impedisce i lavori

Il presidente della Gran Sasso Acqua spa, Alessandro Piccinini, risponde alle dichiarazioni del capogruppo Stefano Palumbo

L’Aquila. “L’intervento del capogruppo Stefano Palumbo sui ritardi nei lavori di Open Fiber per la
realizzazione della fibra ottica nel centro storico dell’Aquila offre lo spunto per chiarire alcuni
punti”, commenta il presidente della Gran Sasso Acqua spa, Alessandro Piccinini.

“Non c’è nessun ostacolo che impedisce i lavori”, spiega il presidente Piccinini, “anzi, all’ultimo
tavolo sui sottoservizi tenuto in azienda, a cui hanno preso parte anche rappresentanti di Open Fiber
e delle altre società impegnate per la fibra e in un clima di assoluta collaborazione, è stato concordato di verificare con gli enti gestori, Tim ed Enel, la possibilità di utilizzare le canaline del tunnel da parte del privato, considerato che il tunnel è stato dimensionato per le utenze presenti al 2012 ed è necessario quindi un accordo ed un coordinamento per un ulteriore utilizzo per la fibra. I tecnici di Gran Sasso Acqua, peraltro, forniranno ad Open Fiber e alle altre ditte interessate, una piantina delle ultime strade da lavorare così da agevolare i cantieri. E’ utile ricordare la necessità e l’urgenza di diverse riunioni propedeutiche con Open Fiber per risolvere numerose criticità, evitare danni allo smart tunnel negli ulteriori scavi per la fibra e per impedire, nelle aree interessate dai lotti futuri, scavi interferenti con la galleria. Il tunnel del primo lotto è perfettamente percorribile tant’è vero che il Comitato Perdonanza lo sta utilizzando per facilitare il passaggio di alcuni cavi. Sarebbe invece
utile capire, e il capogruppo Palumbo potrebbe contribuire, come mai nessuno abbia previsto il
passaggio della fibra ottica nel tunnel dei sottoservizi che, al contrario, e in mancanza di un accordo
con GSA, rischia di farci ritrovare strade interrotte e di nuovo piene di buche per i lavori”.

“Per quel che riguarda il secondo lotto dei sottoservizi”, precisa il presidente, “stiamo ultimando le
complesse procedure amministrative necessarie a far partire i cantieri e nell’ottica della massima
collaborazione e disponibilità con il Comune dell’Aquila, saremmo ben felici se il capogruppo
Palumbo contribuisse al confronto costante e quotidiano che abbiamo con l’amministrazione, con gli enti gestori e con le ditte interessate ai lavori, compresa Open Fiber, per favorire il rientro dei cittadini aquilani nelle loro abitazioni”.