The news is by your side.

“Operazione n.1”: sgominata banda a Lanciano. Sui social si definivano i numeri uno della droga

Lanciano. Sono dieci le persone coinvolte nell’operazione antidroga denominata “Operazione n. 1” condotta dalla polizia di Lanciano, che ha sgominato un clan dedito allo spaccio di cocaina pura al 96%.

L’operazione è stata illustrata al commissariato di Lanciano dal questore di Chieti, Ruggiero Borzacchiello e dal vice Lucia D’Agostino, dirigente del commissariato. I provvedimenti riguardano
tutti residenti a Lanciano, di cui cinque sottoposti ad arresti domiciliari, uno con l’obbligo di dimora e tre di presentazione. Il vertice della polizia ha sostenuto “che la complessa attività di polizia giudiziaria ha consentito di disarticolare un sodalizio criminale dedito alla produzione, detenzione, trasformazione e spaccio di sostanze stupefacenti e psicotrope del tipo cocaina, crack, hascisc e marijuana che complessivamente vede coinvolti 19 indagati maggiorenni e un minorenne denunciato alla Procura dei minori dell’Aquila”. Complessivamente all’alba al termine dell’operazione sono stati sequestrati 200 grammi di droga.

I provvedimenti cautelari sono stati emessi dal Gip di Lanciano, Massimo Canosa, su richiesta del Pm Francesco Carusi. L’organizzazione era diretta da un campano residente a Lanciano già arrestato e condannato lo scorso anno appartenente ad un clan camorristico del napoletano.

Il nome dell’operazione è scaturito dalla circostanza che gli appartenenti al sodalizio si definivano i numeri uno del mercato della droga a Lanciano e dintorni nei loro post pubblicati sui profili social.