The news is by your side.

Ora tocca all’Abruzzo dei borghi e delle tradizioni secolari, in mostra a Roma prodotti tipici e artigianato locale

L’Aquila. È la volta dell’Abruzzo dei borghi alla mostra “Ai Confini della Meraviglia”, in svolgimento a Roma presso il complesso delle Terme di Diocleziano. Oggi, 7 giugno, tra le 18 regioni italiane che hanno aderito al progetto Viaggio-italiano, toccherà all’Abruzzo sfilare e ed essere protagonista con i suoi borghi e con le tradizioni secolari di una terra che non finisce mai di stupire. La delegazione abruzzese sarà composta dai comuni di Guardiagrele, Scanno, Palena, Civitella Alfedena, Sante Marie, San Vincenzo Valle Roveto e Lettopalena.

“Sarà un importante momento di promozione del territorio – spiega il vicepresidente con delega al Turismo Giovanni Lolli -. La mostra di Roma vuole esaltare le bellezze di un Paese che nei borghi e nei piccoli centri riesce a garantire un’offerta turistica unica sul mercato internazionale. In questo contesto c’è anche l’Abruzzo che certo nei borghi e nelle tradizioni conserva forse il meglio della propria offerta turistica. E non è un caso se la strategia di promozione turistica della Regione si muove soprattutto sulla destinazione, a cui si aggiungono una serie di eventi come abbiamo fatto con Abruzzo Openday”.

A Roma l’Abruzzo metterà in mostra i propri prodotti tipici, quali pasta, olio, formaggi, miele, tartufo, genziana, vini, dolci tipici, lenticchie di Santo Stefano, ceci e zafferano di Navelli, farro, farina di solina, e l’artigianato locale, con le antiche ceramiche di Castelli e Rapino, la tessitura a mano, dimostrazioni della lavorazione del ferro e dell’oro, ricami al tombolo, strumenti musicali tradizionali e le vicende degli antichi briganti abruzzesi. Viaggio italiano è un’iniziativa organizzata dal ministero dei Beni culturali e del Turismo per riscoprire la forze autentica di un Paese che nei piccoli centri riesce ad esprimere al meglio la propria vocazione.

“Da diversi anni – aggiunge Lolli – la nostra azione di promozione turistica guarda con attenzione ai borghi e ai piccoli centri che in Abruzzo rappresentano una fetta importante del movimento turistico.Su questa linea ci siamo mossi, tenendo conto che i nostri borghi stanno scontando il fenomeno dello spopolamento che solo con l’incremento e il miglioramento dei servizi primari è possibile frenare. È un lavoro complesso – conclude Lolli – al quale la politica deve comunque dare risposte” È possibile visitare la mostra con ingresso da piazza Repubblica, da martedì a domenica, dalle ore 10.30 alle 19.30. Per tutte le informazioni sulla mostra, sul calendario degli eventi, e sul progetto è possibile visitare il sito www.viaggio-italiano.it.