The news is by your side.

Parte in Abruzzo la campagna per la prevenzione delle malattie agli occhi, visite gratuite nelle piazze dal 19 al 27 ottobre

Pescara.  Dal 19 al 27 ottobre prossimi a Pescara, Teramo e L’Aquila sarà possibile effettuare delle visite gratuite in piazza nell’ambito della campagna nazionale di prevenzione delle malattie della retina e del nervo ottico. Il progetto, promosso dall’Agenzia Internazionale per la prevenzione della
Cecità-IAPB Italia Onlus in collaborazione con il Centro Nazionale di Alta Tecnologia in Oftalmologia dell’Università “Gabriele d’Annunzio” di Chieti-Pescara, è stato presentato questa mattina presso la sede del Consiglio Regionale di Pescara.

“Voglio esprimere – ha detto l’assessore regionale alla Sanità Nicoletta Verì – il mio più sincero orgoglio per questa iniziativa che vede la Regione Abruzzo capofila. Oggi si parla più che mai di sinergia e multidisciplinarità per un progetto che vede un centro di eccellenza e tecnologia avanzata andare verso il territorio ed entrare in casa dei pazienti. Questo è un progetto che oggi si finalizza a questo tipo di patologia, ma che deve essere modello per tante altre attività che porteremo avanti su tutta la nostra regione. I risultati che ci sono stati negli anni precedenti sono sotto gli occhi di tutti. La prevenzione in piazza porta numeri, ma soprattutto rappresenta un momento di confronto perché questi risultato dovranno poi essere inseriti in un momento di ricerca, affinché l’Abruzzo possa restare sempre tra le prime regioni ad esprimersi a livello nazionale, ma mi auguro anche a livello internazionale”.

“L’ Abruzzo è stato scelto per la sperimentazione della telemedicina dalla Iapb perché a Chieti. Stiamo parlando – ha detto il professor Leonardo Mastropasqua, direttore del Centro Nazionale di Alta Tecnologia in Oftalmologia dell’Università ‘Gabriele d’Annunzio’ di Chieti-Pescara – di un progetto ambizioso perché pilota. Ogni volta che sei pioniere hai onori e oneri. È una vetrina nazionale e internazionale. Telemedicina e l’informazione sono una strategia vincente per il contrasto soprattutto alle malattie della retina e del nervo ottico. La diagnosi precoce deve essere portata avanti con strumentazioni di altissimo livello come stiamo facendo anche in Abruzzo per la retinopatia diabetica. Con questo percorso arriviamo ad una riduzione delle liste d’attesa, riduzioni di spese e vantaggi per i pazienti che saranno visti bene e tempestivamente. Ringrazio Regione e Asl.” ha concluso Mastropasqua.

Alla presentazione sono intervenuti anche Michele Corcio, vice presidente dell’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità-IAPB Italia Onlus, Agostino Consoli, direttore dell’Unità Operativa Complessa Endocrinologia e Malattie Metaboliche dell’Università degli Studi ‘G.D’Annunzio’ di Chieti -Pescara, Paolo Russo, Presidente dell’Intergruppo Parlamentare per la Tutela della Vistae Thomas Schael, Direttore Generale della Asl di Chieti Lanciano-VastoChieti.