The news is by your side.

Patrick Zaky in carcere: Comune e Università di Teramo insieme per la liberazione del giovane

Teramo. L’Università e il Comune di Teramo scendono in campo per Patrick Zaky, lo studente e attivista egiziano dell’università di Bologna in carcere da oltre quattro mesi in Egitto per dei post su
Facebook, e lo fanno raccogliendo l’invito del rettore di Bologna che ha chiesto a tutti i rettori delle università di rivolgere una mozione al Governo egiziano per la sua scarcerazione.

Per questo dopo che il Senato accademico dell’ateneo teramano ha approvato, il 7 luglio, una delibera di appoggio alla mozione del rettore dell’ateneo bolognese Ubertini, questa mattina, sul terrazzo del Comune, è stato affisso uno striscione raffigurante Giulio Regeni che abbraccia Patrick Zaki con la scritta “stavolta andrà tutto bene”. Iniziativa che segue la mozione presentata in consiglio comunale dal consigliere del Pd Luca Pilotti e approvata a maggioranza.

“Oggi è una giornata importante e che ci vede insieme all’università in difesa dei diritti umani”, ha
sottolineato il sindaco Gianguido D’Alberto.