The news is by your side.

Patrimonio artistico nazionale, il governo sblocca i fondi: all’Abruzzo risorse per manutenzioni ordinarie e straordinarie

L’Aquila. Il maxi stanziamento di 180 milioni, divisi equamente tra 2019 e 2020, per tutelare concretamente patrimonio artistico nazionale toccherà anche ai beni culturali abruzzesi. Oltre 4 milioni di euro a disposizione della Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio dell’Abruzzo per i beni archeologici e artistici delle provincie di Chieti,Teramo e L’Aquila. “Abbiamo a disposizione 4.250.000 euro dal MIBAC-afferma la Soprintendente Rosaria Mencarelli-per avviare gli interventi già progettati e canteriabili”.

Per il 2019 stanziati 1.000.000 di euro a Teramo per la domus romana e 300.000 euro per il museo archeologico di Alba Fucens. Nel 2020 ad Atri 700.000 euro per il restauro dei dipinti della cattedrale di S.Maria Assunta; altri 700.000 euro per la domus romana di Teramo e 1.550.000 euro per Terme Romane,Tempietti e teatro romano di Chieti.

Il provvedimento governativo firmato dal ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli è ora al vaglio delle competenti commissioni ministeriali per l’ok definitivo agli stanziamenti. Un’opera mastodontica che consentirà di salvaguardare musei, chiese, monumenti.