The news is by your side.

“Pentothal, frammenti da dieci minuti di finzione alla ricerca della verità” ogni venerdì nel teatro-studio “La casa del teatro” all’Aquila

L’Aquila. “Pentothal”, l’appuntamento fisso del venerdì’ ideato da Eugenio Incarnati e condotto da Alberto Santuccicon il coordinamento di Alessandra Tarquini. Una manifestazione che “chiama” tutte le persone, provenienti dai più disparati ambiti, ad esprimersi sotto i riflettori. Il teatro la fa da padrone, ma c’è anche musica, poesia, critica, letteratura, scienza, fumetti, fotografia… Pentothal genera “quadri” e mille inaspettate  performance sui temi più disparati. L’unico vincolo, è stare dentro i dieci-dodici minuti di tempo.

Il primo appuntamento c’è venerdì 8 novembre, alle ore 18.30 con Luca Hopps (“Diconnessioni”), Paolo Perna (“Ma che libertà è mai questa”) e Paola Retta (“Raccontami una S-favola”) a cui Alberto Santucci, attore e rugbista, darà una cornice, fra sport, teatro e letteratura, dal titolo “Rugby sul legno”. Nei venerdì seguenti del 15 e del 22 novembre, si susseguiranno  il Teatro dei Miracoli, Veleand, Piergiovanni Battibocca, Alessandra Tarquini, Eugenio Incarnati, Vittorio Cortellesa ed altri.

Dal 29 novembre in poi, si darà il via a quattro incontri denominati “Lezioni di teatro”, in cui  cinque registi teatrali si metteranno al servizio della comunità artistica allargata. Il primo di questi, il 29 novembre, è Alberto Zoina. Performer, musicista e narratore, da tre decenni si occupa di teatro per i più giovani, di progetti culturali e laboratori didattici per la scuola. Autore di testi poetici e narrativi per i giovanissimi, ha curato programmazioni teatrali per enti pubblici in Lazio, Toscana, Friuli e Abruzzo.

Il 6 dicembre sarà la volta di Andrea Paolucci, fondatore, direttore artistico del Teatro dell’Argine, direttore generale dell’ITC Teatro di San Lazzaro, membro della giuria nei premi “Scenario” e “Ustica per il teatro”, ha vinto il premio “Hystrio” (National Association of Theatre Critics), il Premio Speciale Ubu, ed altri.

Il 13 dicembre ci sarà Stefania Evandro attrice e regista teatrale, formatasi con maestri quali Ferruccio Soleri, Nicolai Karpov, Tapa Sudana, Cesar Brie…, dal 2005 cura la Direzione Artistica del Teatro Lanciavicchio e firma la regia di diversi spettacoli per ragazzi e spettacoli itineranti site-specific presso parchi e aree protette con  Antonio Silvagni.   L’ultimo dei registi è Mario Fracassi: responsabile e direttore di  molti progetti e festival sul Teatro Ragazzi in tutto Abruzzo, con i suoi spettacoli ha vinto diversi premi fra cui  il premio1999  Festival di Teatro Città di Padova,  il Premio “Rosa d’Oro” 2000 ed altri. Formatore teatrale per gli insegnanti dell’ l’IRRE-IRRSAE  ed in progetti internazionali come Artistic Connections AR.CO (2005) e  Action 1 – Youth for Europe (201-2011), proporrà un laboratorio specifico sul suo affascinante “teatro-sensoriale”.

Pentothal  ripartirà poi il 27 dicembre con una vera festa teatrale: lo spettacolo “PseudoPseudolo”, liberamente ispirato alla commedia di Plauto, messo in scena dal Teatro dei Miracoli con Alessandra Tarquini, Vittorio Cortellessa, Marco Alesi, Macrì Tentarelli, Antonella Coccia Colaiuda, Rosanna Mascetti e Piergiovanni Battibocca. Pentothal  si svolgerà all’Aquila presso il “teatro – studio” di Teatrabile in Piazza d’Arti”.