The news is by your side.

Pepe in visita al Porto di Giulianova per monitorare l’avanzamento dei lavori finanziati dalla Giunta di centrosinistra

Gli interventi riguardano 900 mila euro per la messa in sicurezza del braccio a mare a protezione dell’imboccatura nord e 1,2 milioni di euro di interventi strutturali grazie ai bandi FEAMP 2014/20

Giulianova. Il Consigliere e Vice Capogruppo Regionale del Pd, Dino Pepe, già Assessore Regionale alla Pesca, ha svolto un sopralluogo presso il Porto di Giulianova assieme al Presidente dell’Ente Porto, Marco Verticelli, ed al Presidente del FLAG Costa Blu, Nino Bertoni, per verificare lo stato di avanzamento dei lavori in corso e delle opere programmate grazie ai
fondi messi a disposizione dalla precedente Amministrazione regionale di centrosinistra e dal suo assessorato.

“In questi mesi il Porto di Giulianova, importante risorsa strategica per la nostra provincia e per l’intero territorio abruzzese, sta cambiando volto e lo fa in meglio grazie ad una serie di importanti interventi programmati e finanziati dalla Giunta precedente e dall’assessorato alla Pesca che ho avuto l’onore di guidare per cinque anni” sottolinea Pepe. “In particolare
sono due gli interventi in via di svolgimento: il primo riguarda la messa in sicurezza del braccio a mare nord del porto, il secondo concerne invece una serie di interventi generali che prevedono numerose migliorie della struttura portuale a servizio di pescatori, diportisti e cittadinanza”.

L’intervento di messa in sicurezza dalle mareggiate del nuovo braccio a nord del porto è stato finanziato con circa 900 mila euro dalla precedente Amministrazione di centrosinistra. Gli interventi all’interno della struttura e del porto peschereccio sono invece frutto di due bandi vinti dall’Ente Porto nell’ambito della Programmazione FEAMP
2014/2020, per un totale di 1,2 milioni di euro che copriranno il 100% della spesa prevista.

“Questi lavori, che la Regione Abruzzo ha finanziato a gennaio 2019 con l’intervento più rilevante riservato ai porti abruzzesi, stanno consentendo un ammodernamento dell’area portuale interessata dalle attività di pesca, garantendo al contempo un deciso miglioramento nella qualità delle infrastrutture portuali e quindi delle condizioni di
sicurezza di chi vi lavora. Tra questi i nuovi e più funzionali servizi igienici per glioperatori, i nuovi fanali di ingresso al porto per garantire maggiore sicurezza, nuove tettoie per il deposito degli attrezzi da parte dei pescatori e per il rimessaggio delle reti, il potenziamento dell’impianto di videosorveglianza, la realizzazione di isole ecologiche per
la raccolta dei rifiuti marini, la manutenzione straordinaria del muro paraonde, la realizzazione di bitte di ormeggio per le barche di grandi dimensioni, l’introduzione della tecnologia led per le 12 torri faro e, una volta terminati tutti i lavori interni, il rifacimento dell’asfalto ammalorato nell’area in cui operano i lavoratori della pesca” sottolinea Pepe.

“Si tratta di interventi importanti che stanno cambiando, in meglio, l’intera area portuale – sottolinea l’ex Assessore alla Pesca – frutto di accordi con i marinai che abbiamo mantenuto grazie ad un lavoro sinergico con l’Ente Porto, che ha saputo cogliere le opportunità da noi previste e che voglio ringraziare, ed il FLAG Costa Blu, grande punto di
riferimento per questo settore nell’intera costa teramana” conclude Dino Pepe.  “Ovviamente continuerò la mia opera di vicinanza al territorio, non possiamo infatti permetterci stop o rallentamenti che pregiudicherebbero l’arrivo di nuove risorse e, a tal proposito, auspico che dall’attuale Giunta ci sia, verso il Porto di Giulianova, la stessa
attenzione da noi mostrata in questi anni e che ha portato risultati tangibili”.