The news is by your side.

Roccaraso si aggiudica la corona del settimanale Forbes, è al top delle località sciistiche abruzzesi

Roccaraso. “Arriva un’altra prestigiosa incoronazione per Roccaraso. “Forbes”, il settimanale statunitense di economia e finanza, consiglia di trascorrere le prossime vacanze invernali sulle piste del centro montano abruzzese, considerato una valida alternativa alle stazioni alpine. In un articolo pubblicato sull’edizione on line (Forbes.com), esperti di viaggi in Italia come Philip Curnow, fondatore di Delicious Italy; Barbara Lessona, proprietaria della Concierge Concierge; Brandon Shaw, co-proprietario di The Roman Guy hanno espresso le loro raccomandazioni con giudizi positivi su Roccaraso”. E’ quanto afferma in una nota il sindaco di Roccaraso, Francesco Di Donato, secondo il quale “e’ un segnale eccellente in vista della stagione sciistica invernale ed e’ oggettivamente un’autorevole promozione internazionale che ci riempie di orgoglio e ci ripaga del lavoro che in questi anni stiamo svolgendo senza un attimo di respiro”.

“Il nostro territorio non smette di investire e i risultati ci stanno dando ragione. Dopo le due nuove cabinovie e il sistema d’innevamento programmato piu’ grande d’Italia”, aggiunge, “chi verra’ a sciare a Roccaraso quest’inverno trovera’ tante altre novita’ importanti non solo sulle piste ma anche nel cuore del paese dove da quest’estate e’ aperto il nuovo parcheggio coperto di piazza Leone e, in breve tempo, contiamo di inaugurare la nuova palestra e il nuovo auditorium che sara’ uno spazio bellissimo da dedicare alla cultura. Senza dimenticare che sono in corso i lavori al palaghiaccio “Bolino” per ridurre le barriere architettoniche. Insomma un cantiere di idee e di progetti al servizio permanente del turismo”. Il sindaco Di Donato ha espresso soddisfazione anche perche’ “da Forbes e’ arrivato un riconoscimento all’intero territorio. L’indicazione di Rocca Pia e Pescocostanzo tra i borghi piu’ belli, e’ sicuramente una nota molto positiva che fa bene al nostro turismo e che ci deve incoraggiare a marciare tutti insieme”.