The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Piscine Le Gemelle, Serraiocco: diffida ad Esa Gas Chieti. Impianto privato acquistato per 2,8 milioni

Pescara. La società Esa Gas di Chieti è stata diffidata per la mancata erogazione della fornitura di gas alle piscine ‘Le Gemelle’ nei giorni scorsi: a renderlo noto il presidente della Sport Life, Vincenzo Serraiocco, che ha anche precisato come la struttura sia di proprietà privata dopo l’acquisizione da parte della Sport Investments, e che farà le opportune verifiche in merito alla chiusura, da lui ritenuta arbitraria, dei cancelli dell’impianto.

“Non si tratta dunque, come sostiene qualcuno, di impianto comunale, bensì privato”, spiega Serraiocco, “e gestito dalla società di cui sopra che ha acquisito per 2,8 milioni di euro l’impianto frentano, accollandosi anche la situazione debitoria lasciata dalla precedente gestione, e pagando al momento del suo insediamento anche 70 mila euro ad un fornitore che aspettava da tempo di essere pagato. Vorrei ricordare, a chi parla di impianto comunale, che solo tra 27 anni, le piscine ‘Le Gemelle’ di Lanciano diventeranno di proprietà comunale, tramite un project financing”.

“In merito alla problematica, creatasi negli ultimi giorni, per la mancanza di gas, con la conseguente inutilizzazione delle piscine e delle docce”, aggiunge, “ho già diffidato, tramite i miei legali, il fornitore di gas, la società ESA Gas di Chieti, che si è scusata per il disguido, intimando, come già avvenuto ieri, di ripristinare immediatamente la fornitura, in modo da poter rendere operative e funzionanti già da oggi le piscine e le docce con l’acqua calda. Detto che chiederò il risarcimento del danno subito, nelle prossime ore, perché oggi sono fuori per motivi di lavoro, infine accerterò cosa è accaduto per verificare, se così come riferitomi, sarebbero stati chiusi i cancelli dell’impianto, non permettendo agli utenti di poter accedere nella struttura. In questo caso, se accertata la chiusura arbitraria, sarò costretto, mio malgrado a prendere provvedimenti verso gli autori di tali azioni, fatte in maniera del tutto arbitraria”.

“Voglio infine rassicurare tutti gli utenti”, conclude, “che come presidente della Sport Life, la più grande società in Abruzzo per la gestione degli impianti sportivi, siamo al lavoro, e non da oggi, per provvedere con nuovi immediati e importanti investimenti sulla struttura, per ampliare gli spazi da mettere a disposizione degli utenti”.