The news is by your side.

Posta la prima pietra del monumento in ricordo di Fabrizia Di Lorenzo, la sulmonese vittima dell’attentato ai mercatini di Natale di Berlino

Sulmona. “All’attacco terroristico abbiamo reagito con i nostri valori di democrazia e di libertà, e l’Italia, quando è coeso in questi valori, è un paese sempre forte”. Così il ministro degli Affari Europei Vincenzo Amendola è intervenuto nel corso della cerimonia di assegnazione del premio intitolato a Fabrizia Di Lorenzo, unica vittima italiana dell’attentato terroristico ai mercatini di Natale di Berlino avvenuto il 19 dicembre 2016. La premiazione si è svolta questa mattina nel Liceo Giambattista Vico. Il ministro ha partecipato anche alla toccante cerimonia della posa della prima pietra della scultura dedicata a Fabrizia Di Lorenzo che rappresenta “l’albero dell’accoglienza”.

La scultura rappresenta due mani che si incrociano ed insieme sorreggono il mondo, simbolo di unione e fraternità tra tutti gli uomini. L’opera è stata realizzata dallo scultore molisano Alessandro Caetani vincitore del concorso di idee bandito nel 2018. Il ministro Amendola ha poi concluso “Il significato profondo che ci ha mosso nell’approvazione di questa legge, oltre al ricordo della tragedia che ha colpito la famiglia di Fabrizia e l’intera Europa, è la conferma della nostra più totale opposizione al fanatismo ed al terrore, perché vogliamo che vinca la libertà, la speranza ed il bisogno di cercare benessere in qualsiasi posto del mondo. Vogliamo quindi che vincano i valori che Fabrizia incarnava, valori fondanti della nostra nazione e dell’Europa”ha concluso Sospiri.