The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Predissesto finanziario al comune di Pescara, tagli sulla spesa sociale per pareggiare i conti

Pescara. Comincia a destare preoccupazione la situazione economica in cui versa il comune di Pescara, si temono forti ripercussioni per i servizi ai cittadini soprattutto in vista della stagione balneare. Il Comune è in predissesto e si avvia a varare una manovra per cercare di evitare il tracollo completo. Questo significa che bisognerà aumentare le entrate con le tasse comunali che saliranno e, nello stesso temcomune pescarapo, evitare sprechi e diminuire le spese. La situazione sembra essere precipitata lo scorso settembre quando è stato chiaro che dai conti erano evidenti alcune criticità, la giunta Alessandrini ha, dunque, optato per il predissesto tra le critiche feroci della minoranza e sono stati riconosciuti quasi 40 milioni di euro di debiti. Tra questi un discreto ammontare attiene ai cosiddetti “crediti inesigibili”, cioè somme di denaro dovute da cittadini debitori di tasse, multe automobilistiche e tributi vari che non hanno pagato e non potranno farlo per diverse ragioni. La vicenda si intreccia ulteriormente con una insidiosa inchiesta penale della procura di Pescara che avrebbe scovato un sistema di favori che avrebbe garantito uno “sconto” proprio su quei debiti da pagare a una lunghissima lista di “vip”, per lo più politici e amministratori locali, lista trovata in possesso del responsabile della Soget, la società di riscossione del Comune. Il bilancio di  previsione 2015 per arrivare al pareggio ha dovuto tagliare ulteriori 7,9 milioni con un’ulteriore decurtazione della spesa sociale. Una prima ammissione è arrivata di recente proprio dal vice sindaco Enzo Del Vecchio che nell’annunciare una serie di lavori di manutenzione stradale ha detto chiaramente che non ci sono i soldi per asfaltare tutte le strade che versano in condizioni critiche. Oggi partiranno i lavori relativi alla rifacimento della segnaletica orizzontale in varie zone della città, per un costo di 130.000 euro e riguarderà una vastissima zona della città. Ma rimarranno fuori molte zone pure bisognose. “Con l’appalto approvato qualche settimana fa l’Amministrazione cerca di porre per quanto possibile rimedio alla completa assenza di segnaletica orizzontale con un intervento purtroppo parziale e limitato solo ad alcune strade cittadine”, spiega l’assessore ai Lavori Pubblici e Manutenzione Enzo Del Vecchio, “l’obiettivo che ci siamo dati è stato quello di individuare le strade con maggiore criticità, soprattutto per l’approssimarsi della stagione estiva e predisporre di conseguenza quanto necessario.
Sono lontani i tempi in cui per questa categoria di lavori si potevano spendere diverse centinaia di migliaia di euro, purtroppo la situazione economica del Comune di Pescara non consente oggi di poter affrontare con egual misura e il fronte degli interventi da coprire è poi piuttosto ampio. Ci rendiamo altresì conto che si tratta di lavori volti a salvaguardare l’incolumità di quanti utilizzano le strade cittadine ed è per questo che il nostro impegno sarà volto a ricercare ogni possibile soluzione per scongiurare i rischi e fare gli interventi”.