The news is by your side.

Premio nazionale di cultura Benedetto Croce: vincitori Barberis, Cucchi-Anselmo e Ballestra

L’Aquila.”Storia senza perdono” di Walter Barberis (Einaudi) per la saggistica, “Il coraggio e l’amore” di Ilaria Cucchi e Fabio Anselmo (Rizzoli) per la letteratura giornalistica, “La nuova stagione” di Silvia Ballestra (Bompiani) per il romanzo sono i vincitori della XV edizione del Premio nazionale di cultura ‘Benedetto Croce’ di Pescasseroli (L’Aquila), annunciati oggi all’Aquila dall’organizzatore, Pasquale D’Alberto, presenti l’assessore alla Cultura della Regione Abruzzo, Mauro Febbo, il vicesindaco di Pescasseroli, Carmelo Giura, il garante dei detenuti d’Abruzzo, Gianmarco Cifaldi, e il direttore regionale di Intesa Sanpaolo, Pierluigi Monceri.

In collegamento video è intervenuta Dacia Maraini, presidente della Giuria Istituzionale. Sono 750 i giurati totali (gruppi di lettura popolari e di studenti) e 75 i titoli in concorso, arrivati da 35 case editrici.

“La collaborazione tra scuole e professionisti del settore culturale è stata fondamentale in un’edizione così difficile, soprattutto per la logistica”, ha detto Dacia Maraini . Una scelta molto discussa sui titoli, ma appropriata, in un momento storico in cui lo scrittore è qualcuno che, creando nuove possibilità linguistiche, lascia un segno storico nella nostra civiltà, come sta accadendo con la tecnologia”.