The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Prezzo ridotto del biglietto d’ingresso alla Giostra per i viaggiatori che raggiungono la manifestazione in treno

Sulmona. Biglietto d’ingresso alla Giostra Cavalleresca di Sulmona (26 e 27 luglio), dei Borghi più belli d’Italia (30 luglio) e d’Europa (3 agosto), scontato del 20% per i viaggiatori che raggiungeranno Sulmona in treno nelle giornate delle sfide in piazza Maggiore. L’accordo per la riduzione del biglietto d’ingresso alle Giostre è stato rinnovato tra Trenitalia e l’associazione culturale Giostra Cavalleresca, con la firma del direttore regionale di Trenitalia Abruzzo, Cesare Augusto Spedicato e del commissario reggente dell’associazione Giostra, Domenico Taglieri. Per ottenere lo sconto i viaggiatori dovranno esibire all’ingresso di piazza Maggiore il biglietto ferroviario, recante la data dello stesso giorno delle gare. “Attraverso questa iniziativa, al suo secondo anno, Trenitalia offre un’importante occasione alla Giostra cavalleresca per una promozione d’immagine in tutte le stazioni ferroviarie abruzzesi – ha sottolineato Taglieri – è questa la riprova che la Giostra non è chiusa in se stessa, si apre sempre più all’esterno e diventa un fatto non solo ludico e rievocativo ma di grande valenza sociale, in particolare a beneficio dei giovani e di tutto il popolo della Giostra che nei borghi e sestieri sono impegnati durante tutto l’anno con le attività”. Il direttore regionale di Trenitalia, Spedicato invece ha espresso gratitudine alla Giostra cavalleresca, perchè “attraverso questo accordo viene valorizzato anche il servizio ferroviario, rinsaldando i legami tra la nostra azienda e la città di Sulmona, sede storica delle ferrovie”. Infine Spedicato ha rilevato l’importanza di “una splendida e rinomata tradizione, come la Giostra cavalleresca che in questa occasione bene si coniuga con le attività ferroviarie”. Alla cerimonia della firma, nella sede dell’associazione Giostra, hanno preso parte anche il direttore commerciale di Trenitalia Abruzzo, Bruna Di Domenico e Gianni De Ioris, delegato all’accordo dall’associazione Giostra.