The news is by your side.

Progetti CASE e MAP: il 90% degli assegnatari sono stranieri. L’Aquila Futura: ‘prima gli aquilani’

L’Aquila. “Tra le 1160 domande giunte al Comune di L’Aquila e valutate, a oggi risulta un dato allarmante: più del 90% degli aventi diritto sarebbero di nazionalità straniera e molti di questi non hanno neanche la residenza nella nostra città da più di un anno. Prima gli Aquilani non è uno slogan da stadio bensì un principio che deve cominciare a essere ben chiaro in questa città che per troppo tempo ha pensato soltanto a interessi personali e di partito. I progetti CASE e i MAP sono stati a lungo abbandonati a se stessi e utilizzati come “marchetta elettorale”, riducendoli a veri e propri ghetti, senza alcuna regola.

Una città che deve rilanciare le politiche sociali e soprattutto deve guardare al futuro e ai giovani non può più permettersi “giochetti” di questo tipo, lo ha scritto in una nota il Gruppo consiliare L’Aquila Futura.