The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Progetto “Anima Genomics” a Montesilvano, Ceccarelli: test Dna non dice nostro destino, ma aiuta prevenzione

Montesilvano. “Il Dna non ci dice il nostro destino ma ci aiuta ad adottare stili di vita adeguati”. Così il professor Michele Ceccarelli, docente di genetica medica dell’Università Federico II di Napoli, nel presentare, nel corso di una convention a Montesilvano, il progetto di respiro nazionale ed internazionale “Anima Genomics”. La iniziativa mira a rendere accessibile a tutti e anche a portata di mano, attraverso una capillare distribuzione nelle case degli italiani, i test più completi e avanzati al mondo per tracciare la mappa del Dna umano allo scopo di conoscere il proprio corpo e poter promuovere una prevenzione scientificamente testata. Il progetto è targato Abruzzo visto che è nato dalla collaborazione di due eccellenze di livello internazionale che hanno il loro cuore produttivo all’Aquila: Dante Labs, multinazionale specializzata nel sequenziamento del Dna e nei test e tamponi covid e Vitha Group, una delle maggiori società italiane nel settore del networking aziendale.

“Le due realtà che hanno ideato “Anima Genomics” sono in grado di trasferire a tutti, quello che ogni giorno noi facciamo nei laboratori – spiega ancora il docente di genetica medica -. La medicina ha fatto passi da gigante grazie al sequenziamento del genoma umano. Soprattutto in oncologia e nella cura della fibrosi cistica, individuando farmaci specifici per ognuno. Ciascuno di noi è effetto di un lungo esperimento evolutivo. Il test analizza fattori di rischio che fanno quindi comprendere il nostro stato di salute. In sostanza, si individuano precocemente gli elementi delle potenziali patologie”. In una fase in cui il contagio del Coronavirus è di nuovo in ascesa, da domani circa 3mila famiglie al giorno riceveranno la visita di consulenti adeguatamente formati, per avere tutti gli elementi per fare prevenzione.“La prevenzione è un diritto fondamentale come lo è la cura – spiega il fondatore di Vitha Group, Marco Reato -, ringrazio collaboratrici e consulenti delle due realtà per l’impegno profuso per il varo di questo importante progetto sociale”. L’amministratore delegato di Dante Labs, Andrea Riposati, sottolinea, oltre all’aspetto della prevenzione, quello sociale: “il test di anima genomics è completo, analizza oltre 100 gigabyte di dati, altri test analizzano solo il 2% rispetto al nostro prodotto”. “La prima analisi del genoma – chiarisce – è avvenuta nel 2003 ed è costata miliardi di euro, Steve Jobs ed Angelina Jolie poco tempo fa hanno pagato cifre altissime per una analisi del genoma inferiore a quella di Anima Genomics”.

Testimonial di “Anima Genomics” è il noto presentatore televisivo Claudio Lippi che ha presentato la convention alla quale sono intervenuti rappresentanti delle istituzioni, tra cui il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, in rappresentanza della Regione l’assessore regionale al Bilancio, Guido Liris, il vice sindaco di Pescara, Gianni Santilli. All’evento hanno partecipato anche il presidente di Vitha Group, Sandra Salvatore, e il co fondatore di Dante Labs, Mattia Capulli. “Voglio sottolineare – spiega Biondi – il fatto che i due aquilani Riposati e Reato non sono solo degli imprenditori ma anche degli ottimi cittadini. Un ringraziamento a Montesilvano che nel 2009 ha ospitato i cittadini aquilani. Con la determinazione si possono raggiungere obiettivi importanti anche in territori che spesso sono considerati marginali”. “Conosco Riposati e Reato –dichiara Liris – come due ragazzi aquilani che hanno deciso di fare non solo la loro fortuna ma anche quella delle realtà che rappresentano. Hanno deciso di scrivere una pagina di storia importante, lo dico come medico. Hanno deciso di darci un dono, quello dell’analisi del genoma. Dante Labs fornisce la possibilità di fare tamponi, azione importante per la salute e la sicurezza, soprattutto per le persone fragili. Il nostro governatore Marsilio ringrazia queste persone che stanno esportando nel mondo il brand Abruzzo”. Tra i promotori della iniziativa anche i vertici del Tecnopolo d’Abruzzo, spazio produttivo e di ricerca che si  trova a L’Aquila, dove è insediato Dante Labs, rappresentato a Montesilvano dal direttore generale, Roberto Romanelli : “sono orgoglioso di aver messo insieme due eccellenze aquilane per un progetto dalle finalità sociali e sanitarie importanti che porta nel mondo il brand dell’Abruzzo geniale e produttivo”.