The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Punitelo, che soffra come ha fatto soffrire quelle persone: così la madre del “macellaio” della villa di Lanciano

Lanciano. “È stato lui? È stato mio figlio? Punitelo, deve soffrire come ha fatto soffrire quelle persone“. Così commenta la madre di Alexandru Bogdan Colteanu l’arresto di suo figlio. Dopo aver saputo che il ragazzo è sospettato di essere il quarto componente della banda che ha derubato e torturato la coppia di Lanciano, la donna non lo ha difeso ma, al contrario, chiede che sia fatta giustizia.

Il 26enne romeno è stato fermato dalla polizia a meno di 48 ore dei suoi tre complici a Casera, dove era fuggito. Sarebbe stato lui, secondo una prima ricostruzione, a tagliare l’orecchio di Niva Bazzan.