The news is by your side.

“Racconti dalle zone rosse”, nasce un concorso letterario per le regioni terremotate

L’Aquila. “Racconti dalle zone rosse. La vita di un terremotato ai tempi del Coronavirus”: è il nome del concorso letterario il cui obiettivo è quello di trasformare questo momento di difficoltà in qualcosa di bello, specialmente per chi vive in zone già ferite nel profondo dal dramma del terremoto del centro Italia. A idearlo e lanciarlo è Fas Editore, piccola casa editrice indipendente di Ascoli Piceno, che parla di “una maniera per avvicinarsi o riappropriarsi della bellezza della scrittura, un modo per vivere lentamente come l’emergenza Covid-19 ci sta insegnando”.

Il concorso letterario è aperto a tutti gli autori amatoriali residenti nelle quattro regioni del sisma del del centro Italia: Marche, Umbria, Abruzzo e Lazio. Per partecipare basta inviare il proprio racconto, di massimo diecimila battute spazi inclusi, alla mail info@gruppofas.eu. Al momento la scadenza è fissata al 3 aprile, ma seguirà le sorti dell’emergenza nazionale. I 20 migliori racconti saranno poi pubblicati in una raccolta edita da Fas e sui giornali della casa editrice Piceno 33 e www.primapaginaonline.it. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito web della casa editrice (www.gruppofas.eu).

“Siamo una piccola realtà e abbiamo già affrontato il terremoto e le sue pesanti conseguenze” spiega l’editore Marco Corradi. “Ora siamo chiamati a fronteggiare una nuova emergenza. Perché non farlo dedicandoci a quello che sappiamo fare meglio e provando a coinvolgere chi sta a casa in un processo creativo e positivo come la scrittura di un racconto? Un piccolo gesto per far sapere che noi ci siamo e che assieme si può vincere questa battaglia anche con gesti apparentemente insignificanti ma in realtà preziosi”.