The news is by your side.

Raffica di furti a Sant’Egidio della Vibrata, 3 gli arresti. In manette giovani albanesi

L'operazione è stata effettuata dai Carabinieri e dalla Polizia di Ascoli Piceno

Teramo. Polizia di Stato e i Carabinieri di Ascoli Piceno hanno arrestato ieri tre giovani albanesi residenti nella Vallata del Tronto, sorpresi in flagranza di reato mentre cercavano di commettere l’ennesimo furto della loro serata in un’abitazione a Sant’Egidio alla Vibrata. L’arresto dei tre è stato convalidato dal Tribunale di Teramo: hanno patteggiato la pena e saranno espulsi dal territorio nazionale. Intorno alle 22 era stata segnalata la presenza nella cittadina del Teramano di un’auto sospetta con gli abbaglianti e il motore acceso mentre due soggetti erano intenti a scavalcare un cancello di recinzione di una abitazione poco distante. I malviventi non sono riusciti a entrare all’interno, perché dopo pochi minuti, sono tornati in auto e hanno iniziato un lungo peregrinare nella cittadina, alla ricerca di un facile obiettivo da svaligiare.

L’intenzione è stata vanificata dal pronto intervento delle forze dell’ordine che hanno circondato la zona, togliendo al ladri tutte le vie di fuga. I tre sono caduti nella rete dei controlli della polizia Stradale di San Benedetto del Tronto allertata e dei carabinieri del Nucleo Radiomobile di Ascoli. Sono stati trovati in possesso di arnesi da scasso e numerosi oggetti provento di furto. Secondo le indagine di Carabinieri e Squadra Mobile di Ascoli, i tre albanesi avrebbero “visitato” nella stessa sera tre case a Sant’Egidio alla Vibrata: due di queste non sono state completamente svaligiate ma hanno subito la forzatura di porte e finestre con gli strumenti da scasso. Durante una perquisizione eseguita in un’abitazione di Spinetoli ove i tre stranieri sono domiciliati di fatto, sono stati trovati altri arnesi atti allo scasso, confezioni di profumo, portafogli da donna vuoti ed bottiglie di alcolici, probabilmente rubati.