The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Rapina un minorenne per 25 euro e un telefono cellulare. Diciannovenne arrestato dalla polizia di Stato

Pescara. La squadra mobile della questura di Pescara ha tratto in arresto O.M., 19 anni, nato in Romania ma da tempo residente nel capoluogo adriatico.

Il giovane, accusato di rapina, è stato ristretto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione in esecuzione di misura cautelare disposta dal G.I.P. presso il tribunale.

Le indagini, dirette dal sostituto procuratore della Repubblica, Silvia Santoro, hanno infatti appurato come O.M., soggetto già conosciuto dalle forze dell’ordine e gravato anche da un precedente per rapina commesso quando era minorenne, la notte del 2 giugno scorso, in viale Regina Margherita, unitamente a due complici sulla cui identificazione sono in corso ulteriori approfondimenti, ha avvicinato due minorenni, in procinto di rincasare presso le proprie abitazioni e, minacciandoli con un coltello, si è impossessato di 25 euro e di un telefono cellulare di uno dei due ragazzi.

La polizia ipotizza che non si tratti di un episodio isolato e che il gruppo di malviventi possa aver commesso altre rapine, sempre in danno di giovanissimi.