The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Recovery and Resilience Facility (RRF), l’assessore Campitelli scrive al ministro Putuanelli

Pescara. “Essendo venuti indirettamente a conoscenza dell’avvio della fase di redazione delle proposte progettuali da candidare in ambito Recovery and Resìlience Facility a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri e vista l’esigenza di agire con grande tempestività, sottoponiamo le seguenti attività in corso di progettazione e proposte già strutturate sulle quali stiamo lavorando da tempo e che pertanto sono immediatamente attuabili, che ben rispondono ai temi di rilevanza strategica e di interesse per codesto Ministero” Lo afferma l’assessore regionale, Nicola Campitelli,in una lettera inviata al ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli,sulle proposte progettuali e scrive “la Regione Abruzzo ha individuato l’idrogeno quale vettore chiave per la transizione energetica e la decarbonizzazione dell’industria, dei trasporti, della produzione di energia elettrica e dell’edilizia. Pertanto, unitamente alla Società Unica di Trasporto Abruzzese (TUA Spa), è stato avviato un primo progetto di sviluppo della miscela idrometano e di mobilità sostenibile con l’impiego di idrometano che coinvolge università e centri di ricerca locali e nazionali. Lo scorso luglio è stato inoltre presentato il concept note della proposta progettuale a valere sul bando LIFE Ambiente ed uso efficiente delle risorse ( LIFE3H)”prosegue Campitelli.
“ L’obiettivo del progetto LIFE3H è quello di sostenere lo sviluppo di  Hydrogen Valley promuovendo il trasporto pubblico ad idrogeno e le relative stazioni di refueling nell’area montana/parco rappresentata dall’Altopiano delle Rocche.La Regione Abruzzo ha avviato tavoli di lavoro con aziende e università abruzzesi che ha costituito, a L’Aquila,un Centro di Ricerche CITRAMS sulla mobilità Sostenibile e, in particolare con SNAM spa, sull’efficientamento delle reti ferroviarie interne con tecnologie a idrogeno da connettersi con i centri abitati attraverso collegamenti di trasporto pubblico sempre basati su tecnologie a idrogeno.Nell’ambito del progetto LIFE3H, si è convenuto nella opportunità di estendere il modello del porto di Civitavecchia al porto abruzzese di Vasto introducendo la tecnologia a idrogeno sia sul trasporto pubblico che sulla logistica.”
Nella lunga e corposa lettera scritta da Campitelli a Patuanelli si attenziona anche la Val di Sangro “la realizzazione di un potente impianto per la produzione di elettrolizzatori in un’area con presenza di grandi industrie, la Val Di Sangro, in cui si riversano, quotidianamente,migliaia di lavoratori provenienti da varie zone d’Abruzzo, dal Molise e da altre regioni.  Confidiamo nell’interesse di codesto Ministero nelle attività proposte e nella opportunità di candidarle in ambito Recovery and Resilience Facility e pertanto chiediamo un confronto con la massima urgenza per renderci immediatamente operativi nella predisposizione delle schede progetto”.