The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Recuperato un dipinto rubato da una chiesa Sulmona nel 1993, era in casa d’aste di Genova

Sulmona. ­Torna a Sulmona il dipinto trafugato nel 1993, nella notte tra 4 e 5 agosto, dalla chiesa di Santa Maria della Tomba. L’opera è stata recuperata in una casa d’aste di Genova dai carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale di Ancona, competente per
Marche e Abruzzo, al comando del maggiore Carmelo Grasso, in collaborazione con il nucleo omologo di Genova e la compagnia carabinieri di Sulmona, al comando del capitano Florindo Basilico. Il dipinto dedicato a Sant’Omobono, patrono di Cremona e mercante di stoffe, risale al XVIII secolo, di autore ignoto e di scuola piemontese.

A illustrare l’operazione di recupero del quadro è stato lo stesso maggiore Grasso. “Abbiamo operato grazie all’esistenza di una banca dati di tutte le opere d’arte trafugate, esistente negli uffici del comando tutela patrimonio culturale di Roma ­ ha spiegato l’ufficiale dei carabinieri ­ Attraverso questa banca dati e la vigilanza costante che il nostro nucleo esercita sulle aste e vendite di beni culturali siamo riusciti a recuperare il dipinto rubato”.