The news is by your side.
10M 2

Regionali, D’Alessandro risponde a Sospiri: mi accusa ma io non ero in Regione, legge voluta da cdx

Pescara. ”Quando è arrivata la proposta di modifica di Sospiri, sostenuta allora dal consigliere Paolucci, io da mesi non ero più in Regione, così come D’Alfonso, ma in Parlamento”. E’ la risposta dell’onorevole Camillo D’Alessandro alle accuse che gli sono state mosse dal consigliere regionale Fi Lorenzo Sospiri.

”Più di una volta durante la legislatura ho provato a porre il tema di una modifica della legge elettorale, ma troppe volte si è arrivati a temere l’introduzione anche di altre modifiche, dunque timori che ne hanno impedito la modifica da parte dei soliti. Ricordo che per gran parte della legislatura precedente la maggioranza è stata sotto scacco dei mal di pancia di tre consiglieri regionali.

Per cambiare una legge così importante ci vuole una maggioranza coesa – prosegue D’Alessandro – Tuttavia Sospiri è imbarazzante, proprio lui che ha concepito allora l’imbroglio della legge elettorale ora sembra che non lo riguardi. Allora, epoca Chiodi, solo noi del PD votammo contro la legge elettorale. Forza Italia pensando di perdere, sempre allora, costruì una legge per tutelare la supposta forza politica che avrebbe perso meglio le elezioni, Forza Italia, per guadagnare qualche seggio in piu”.