The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Regione, D’Alfonso incontra il governo per Giochi del Mediterraneo e Tar Pescara

L’Aquila. Un incontro con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri, Graziano Delrio, per affrontare i principali temi del momento dell’agenda amministrativa ed istituzionale abruzzese: Giochi del Mediterraneo su spiaggia 2015, continuità di funzionamento dei tribunali civili e il rischio chiusura della sede distaccata del Tar di Pescara. Il presidente Luciano d’Alfonso lo ha incontrato ieri pomeriggio a Palazzo Chigi. “Abbiamo affrontato – ha commentato D’Alfonso dopo l’incontro – la questione della proroga in essere, in ragione del terremoto, per la continuità di funzionamento dei tribunali civili oggetto della proposta di riordino all’esame del ministero della Giustizia. In secondo luogo, ho sottoposto al Sottosegretario il problema della sede distaccata del Tar di Pescara alla luce di due nuovi fatti: innanzitutto della proroga tecnica disposta in Commissione, fino a luglio dell’anno prossimo, che servirà a puntualizzare gli elementi di dettaglio per l’individuazione delle sedi che continueranno a funzionare e poi, tenendo conto della disponibilità del Comune di Pescara a farsi carico dei costi di esercizio di funzionamento. D'Alfonso GiuntaUltimo punto, l’esigenza di reperire risorse finanziarie come da contratto sottoscritto tra territorio e Coni per lo svolgimento dei Giochi del Mediterraneo su Spiaggia. Del resto, come ogni grande evento sportivo c’e’ un ruolo naturale del Governo del Paese”. A tale proposito il presidente D’Alfonso ha sottolineato come i Giochi rappresentino un’occasione unica per ridare slancio al territorio attraverso i valori legati allo sport e alla solidarietà. Un importante evento sportivo di forte impatto economico, sociale e mediatico tale che le ricadute virtuose coinvolgono il tessuto sociale in funzione di una grande opportunità irrinunciabile. “A questo punto – ha concluso il Presidente – ci sara’ una verifica del Governo sulla possibilità di venire incontro alle esigenze rappresentate ed ho invitato, oltre al presidente Renzi anche il sottosegretario Delrio, a venire in Abruzzo per constatare e supportare la voglia di riscatto dell’Aquila e di rilancio dell’intero Abruzzo”.