The news is by your side.

Regione e Mibac stringono accordo, prestati lavoratori per smaltire pagamenti ricostruzione

L’Aquila. Un accordo tra Regione Abruzzo e Ministero dei Beni Culturali per il disbrigo delle pratiche relative ai pagamenti delle ditte che hanno eseguito i lavori di recupero e di rregione-abruzzoicostruzione dei beni danneggiati dal terremoto del 2009. Il documento che sancisce questo accordo è stato sottoscritto ieri, all’Aquila, dal Presidente della Regione, Luciano D’Alfonso e dal responsabile della Direzione Regionale dei Beni Culturali per l’Abruzzo, Francesco Scoppola. Grazie a questa convenzione, la Regione fornisce in avvalimento alla direzione regionale, tre unità tecniche di proprio personale, su base volontaria, per l’esame delle pratiche e per il relativo procedimento di liquidazione. Dalla data del suo insidiamento fino ad oggi, secondo quanto dichiarato da Scoppola, sono state liquidate circa 230 fatture a beneficio di altrettante imprese che hanno eseguito lavori di ricostruzione di beni architettonici. A queste, è presumibile che se ne aggiungeranno altrettante alla scandenza dell’incarico del direttore Scoppola, fissato al 30 novembre. “Da un lato c’era l’affanno della direzione regionale a fronteggiare l’emergenza dei pagamenti di lavori già svolti, dal’altra una istituzione, la Regione Abruzzo, che si trova in una momentanea abbondanza di personale”. “Abbiamo fatto ciò che il cittadino si sarebbe aspettato: una razionalizzazione di risorse umane, un travaso di energie e di esperienze, in perfetta assonanza con quanto stabilisce la nostra Carta Costituzionale relativamente alla collaborazione tra uffici e istituzioni diverse”. D’Alfonso ha poi detto che questa collaborazione tra uffici darà sicuramente ottimi risultati che saranno leggibili da tutti con la velocizzazione delle pratiche di liquidazione: “ripeteremo questo modello di collaborazione anche con i piccoli comuni d’Abruzzo che sono a rischio di impedimento per quanto riguarda l’erogazione di servizi fordamentali”.