The news is by your side.

Reparto di geriatria del Santo Spirito, Pignoli: così non va. Pronta una lettera per l’assessore Paolucci

Pescara. Si è svolta questa mattina, preso il reparto di Geriatria, presso l’ospedale civile di Pescara un sopralluogo della Commissione e Sanità del Comune, presieduta dal presidente Adamo Scurti, e richiesta dal consigliere comunale Massimiliano Pignoli, per verificare se ci fosse stato un miglioramento della situazione generale, dopo il Consiglio Comunale Straordinario richiesto sempre dal consigliere comunale Massimiliano Pignoli, sul sovraffollamento del reparto.
“È bene, ad oggi, la situazione non è affatto migliorata”, spiega il consigliere Massimiliano Pignoli, “ma anzi si è ulteriormente aggravata. Infatti anche questa mattina, i consiglieri comunali presenti hanno potuto notare e vedere con i loro occhi, come vi fossero due degenti “parcheggiati” lungo i corridoi. Il primario, dottor Francesco Paolo Emilio Simeone, a cui va il mio ringraziamento più sentito, per averci ancora una volta ricevuto, ci ha spiegato che la situazione è da Guinness dei primati, visto che ad esempio, lunedì 5 novembre scorso, si è registrato il picco più alto di ricoveri con 71 pazienti in reparto a fronte di 54 posti letto disponibili, con 17 anziani degenti sistemati lungo i corridoi, o comunque in posti di fortuna. Ad aggravare tale situazione c’è il fatto che la ASL di Pescara, e nello specifico, la Direzione Amministrativa, ha emanato, con delibera 803 del 19 luglio 2018, avente titolo “Piano operativo in materia di ricoveri”, che recita come nei reparti ove viene superata la soglia di ricovero, il pronto soccorso deve effettuare ricoveri non per età, vedi reparto di Geriatria, ma per patologia. Il primario, a tal proposito, ha poi denunciato come ad aggravare la situazione vi sia anche il fatto della mancata rete tra ospedale, distretti sanitari di base, RSA e ADI, con pazienti dimessi dall’ospedale e a pochi giorni di distanza, di nuovo ricoverati al “Santo Spirito”.
“Ma a tutt’oggi, e non sappiamo per quale motivo, anche dopo una ulteriore lettera del primario di Geriatria, datata 21 ottobre 2018, questa delibera viene puntualmente disattesa dai medici che operano al pronto soccorso dell’ospedale civile di Pescara. A questo punto”, spiega ancora il consigliere Pignoli, “visto che la situazione  resta tale, nella sua gravità, sono costretto a scrivere all’assessore regionale alla Sanità Silvio Paolucci, per portare a conoscenza dell’assessore questa situazione, in modo da prendere  i giusti provvedimenti affinché nel reparto di Geriatria, come negli altri reparti alle prese con problematiche di sovraffollamento, torni una situazione di normalità”.