The news is by your side.

Reparto di Oncologia dell’Ospedale di Vasto, nuovi arredi e attrezzature grazie alla “Conchiglia Onlus”

Vasto.I pazienti dell’Oncologia dell’ospedale di Vasto d’ora in poi saranno
accolti in un reparto rinnovato negli arredi e dalla frase ‘Domani andrà meglio’, dipinta sul muro, per stimolare ad affrontare con positività il percorso di guarigione. ‘La Conchiglia onlus’ con la presidente, Monia
Alessandrini, il Direttivo e i 124 soci hanno voluto festeggiare il terzo anno di attività donando arredi e attrezzature all’unità operativa di cui è direttore facente funzione Nicola D’Ostilio.

L’inaugurazione è avvenuta alla presenza del direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti, Thomas Schael. L’acquisto è stato possibile anche grazie al contributo della Sottosezione della Polstrada di Vasto Sud, della Pro loco di Pollutri, del centro commerciale Pianeta, di Costanzo D’Angelo e di familiari di pazienti che hanno ricevuto cure in reparto. Oltre agli arredi è stato consegnato all’unità operativa di Anestesia un ecografo, offerto da SBM, che permette l’impianto di cateterini venosi per la somministrazione di chemioterapie anche a domicilio.

“‘Domani andrà meglio’ è il motto della nostra associazione – ha spiegato Monia Alessandrini – ed è lo spirito con cui ci impegniamo a dare sostegno e speranza a pazienti e famiglie. Un grazie è stato rivolto ai medici e agli infermieri per la loro disponibilità, professionalità e umanità”. “Voi avete costruito un modello di ospedale aperto – ha commentato il manager della Asl, Thomas Schael – Qui dentro c’è la Comunità locale, il cui ruolo è fondamentale per accompagnare il percorso dei malati. Oggi le diagnosi non sono più così infauste, non c’è speranza zero e, grazie alla scienza e alla testimonianza che associazioni come questa possono dare, si può credere nella prospettiva del futuro”.

I rappresentanti de “La Conchiglia onlus” hanno ringraziato anche le responsabili della Direzione medica dell’ospedale di Vasto che si sono avvicendate, prima Rosanna Florio e ora Francesca Tana, per essersi adoperate per l’ampliamento del reparto con l’acquisizione di ulteriori locali.