The news is by your side.

Reperti archeologici di valore rubati ritrovati dalla squadra mobile dell’Aquila, 2 denunce

Paganica. Ieri, in un garage di pertinenza di un appartamento di Paganica, gli agenti della Squadra Mobile hanno rinvenuto 11 reperti archeologici risalenti all’epoca romana di cui si erano appropriati indebitamente i due aquilani, un uomo ed una donna, denunciati alcuni giorni fa. I reperti ritrovati assieme ad altro materiale proveniente da un’abitazione evacuata a seguito del terremoto e il cui valore sembra ammontare a  circa 30.000€, secondo una prima stima. Si tratta di un mezzo busto maschile di media grandezza; un mezzo busto di piccole dimensioni; un capitello con inserto in ferro; un capitello in pietra rossa; una colonna di circa 45 cm.; una base colonna; 2 pezzi di capitello con colonna; una pietra con corona; una pietra grande con intarsi lavorati. I proprietari dell’immobile, a cui era stato chiesto di tenere gratuitamente in deposito tali oggetti, erano all’oscuro di tutto. La ragazza denunciata dalla squadra Mobile, per comprovare la liceità del possesso dei preziosi oggetti, mostrava una scrittura privata ritenuta falsa dagli operatori.