The news is by your side.

Rientrato allarme a Città Sant’Angelo, è stato ritrovato il pitone delle rocce indiano

Città Sant’Angelo Marina. Rientrato allarme per il pitone di quattro metri fuggito dalla sua teca. Dopo ore interminabili di ricerche il rettile in realtà non ha mai abbandonato l’abitazione dove è detenuto regolarmente. Si era nascosto in mansarda il pitone delle rocce indiano. Il proprietario, dopo essere stato fuori per alcuni giorni, mercoledì mattina è rientrato in casa e non l’ha trovato al suo posto. Per tre giorni il corpo forestale dello Stato, i carabinieri e i volontari delle guardie ambientali lo hanno cercato nella casa e in tutto la zona di Marina di Città Sant’Angelo, al confine con Montesilvapitoneno, e sulla costa. Il rettile è un animale molto lento nei movimenti e ha capacità mimetiche, non ha un temperamento aggressivo ma un suo incontro diretto resta comunque un pericolo. Tuttavia il fatto che sia stato ritrovato ha destato non poca soddisfazione e ha tranquillizzato tutta la zona.