The news is by your side.

Rifiuti nel comprensorio vastese, Marsilio e Campitelli incontrano il commissario del Consorzio Civeta

"Questione molto sentita dai cittadini, guardiamo al futuro e garantiamo smaltimento"

L’Aquila. La questione dei rifiuti nel comprensorio vastese è stata affrontata nel corso di una riunione che si è svolta oggi pomeriggio nella sede di Palazzo Silone della Regione Abruzzo. Il presidente della Regione, Marco Marsilio, e l’assessore Nicola Campitelli hanno incontrato il commissario straordinario del Consorzio intercomunale del Vastese Ecologia e Tutela dell’Ambiente (Civeta), Valerio De Vincentiis e i rappresentanti delle amministrazioni comunali di San Salvo, Cupello, Monteodorisio, Pollutri, Casalbordino, Scerni e Villalfonsina. Era presente anche il consigliere regionale Manuele Marcovecchio.

Nel corso dell’incontro il commissario De Vincentiis ha rappresentato le criticità dell’impianto del Civeta. Marsilio e Campitelli hanno tracciato un percorso per far sì che i cittadini del comprensorio non subiscano ulteriori disagi relativamente al servizio di igiene urbana. Al termine della riunione sono state individuate le soluzioni da percorrere in attesa che venga riparato il vagliatore e che, dalla prossima settimana, si possa procedere senza ulteriori problematiche. I sindaci e gli amministratori presenti hanno ringraziato la Regione per la capacità di aver saputo individuare quegli aspetti tecnici necessari per evitare situazioni di emergenza. 

“Sicuramente abbiamo dedicato la massima attenzione a una questione molto sentita dai cittadini”, hanno spiegato il presidente Marsilio e l’assessore Campitelli, “c’è sicuramente una situazione pregressa che doveva essere affrontata e che forse in passato è stata trattata con superficialità, tanto che abbiamo chiesto al commissario De Vincentiis, nel caso in cui individui responsabilità specifiche, di informare la Procura e la Corte dei Conti su quanto potrebbe essere accaduto. Adesso guardiamo al futuro”, hanno concluso, “e cerchiamo di garantire uno smaltimento adeguato, senza interruzioni del servizio per non creare ulteriori disagi nell’ambito del servizio di igiene urbana”.