The news is by your side.

Rimborsopoli Abruzzo: assolto ex assessore Giuliante, il fatto non sussiste

Pescara. L’ex assessore regionale Gianfranco Giuliante e’ stato assolto dal gup del Tribunale di Livorno dall’accusa di peculato perche’ “il fatto non sussiste”, nell’ambito della vicenda riguardante presunti rimborsi facili alla Regione Abruzzo, nota come “Rimborsopoli”. Giuliante, difeso dagli avvocati Luigi Di Massa e Andrea Liberatore, entrambi del foro di Sulmona, e’ stato giudicato con il rito abbreviato. All’ex assessore era contestato l’utilizzo reputato improprio della carta di credito della Regione. Gianfranco Giuliante“Tale pronuncia – commentano i due avvocati – ampiamente liberatoria, cristallizza in maniera definitiva il comportamento assolutamente legittimo dell’ex assessore Giuliante nell’esercizio del proprio mandato politico ed istituzionale”. L’inchiesta della Procura di Pescara risale al 2014 e il fascicolo iniziale contava in totale 25 politici accusati, a vario titolo, di truffa, peculato e falso. Tra loro anche l’ex presidente della Regione, Gianni Chiodi, e l’ex presidente del consiglio regionale, Nazario Pagano. Successivamente il gip di Pescara, Nicola Colantonio, su richiesta della Procura, decise di archiviare 15 posizioni. Altre invece furono stralciate e inviate per competenza territoriale ad altri tribunali. Nei mesi scorsi, sempre nell’ambito della stessa vicenda, anche l’ex assessore Luigi De Fanis ha incassato un’assoluzione dal giudice di Roma.