The news is by your side.

Rinviata in consiglio regionale legge su semplificazione urbanistica, Sospiri: disponibili a confronto con opposizione

L’Aquila. “Siamo disponibili ad ascoltare i buoni consigli dei partiti d’opposizione sulla legge sulla semplificazione urbanistica che, dopo aver espletato tutti i percorsi in Commissione ed essere stata legittimamente approvata, oggi è arrivata in Consiglio regionale. Accogliendo con senso di responsabilità una richiesta legittima ricevuta dalle opposizioni, la legge non è stata affatto ritirata, ma abbiamo solo sospeso la discussione generale per consentire alcune audizioni e riportare la legge in aula nella prima seduta utile”. Lo ha specificato il presidente del Consiglio della Regione Abruzzo Lorenzo Sospiri illustrando quanto deciso ieri in aula con l’accordo dell’assessore all’Urbanistica e al Territorio Nicola Campitelli.

Per il capogruppo del Pd Silvio Paolucci e i consiglieri Dino Pepe, Antonio Blasioli e Pierpaolo Pietrucci, “si tornerà in aula a settembre, dopo un confronto approfondito con Anci, Province, ordine, categorie e portatori d’interesse, perché non è una legge organica e, così com’è stata scritta, resta impresentabile e pericolosa, in quanto depotenzia il potere di controllo delle istituzioni sugli atti e i provvedimenti relativi al territorio e dà via libera a cemento e speculazioni, il tutto sotto la falsa egida di sostenibilità e semplificazione”.