The news is by your side.

Rischio rifiuti, Castaldi (M5S): siamo preoccupati, evitare il peggio è questione di ore. Bisogna agire

Pescara. Il senatore pentastellato Gianluca Castaldi, insieme alla deputata del M5S Carmela Grippa, al consigliere regionale M5S Pietro Smargiassi ed ai consiglieri comunali 5 Stelle di Vasto, Marco Gallo e Dina Carinci, esprime la sua preoccupazione per l’emergenza rifiuti che potrebbe scatenarsi dallo stop ai conferimenti nella discarica Cogesa di Sulmona. “Vasto ed i comuni del Vastese rischiano l’esplosione di una bomba-rifiuti estiva, proprio durante la stagione turistica. Siamo arrivati a questa situazione drammatica a causa della sottovalutazione del problema nel corso degli anni. Evitare il peggio è questione di ore, non c’è tempo per le polemiche e le accuse, che pure sarebbero ben meritate dai responsabili: bisogna agire ed intervenire immediatamente.”

L‘accoglimento dei rifiuti urbani sarà limitato a partire da domani. Il parlamentare vastese traccia una linea di azione da seguire: “Primo”, precisa, “il presidente della giunta regionale firmi l’ordinanza di necessità e urgente, già predisposta dal dirigente del servizio gestione rifiuti, per obbligare le discariche regionali (Sulmona e Cerratina) all’accoglimento degli scarti di lavorazione degli impianti del Consorzio C.I.V.E.T.A”.

“Secondo”, continua Castaldi, “si può ipotizzare la riapertura parziale della discarica sotto sequestro, solo per l’accoglimento dei rifiuti provenienti dal consorzio Civeta. Spetta naturalmente al magistrato stabilire una simile misura”, sottolinea il senatore, “ma attualmente la discarica è senza copertura temporanea, è incustodita ed a rischio incendi, come già successo: emergenza rifiuti significa emergenza igienico sanitaria, non possiamo perdere altro tempo, sulla salute dei cittadini non si scherza”.