The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Ritrovata ragazza di Atessa scomparsa, era chiusa in un parcheggio multipiano

Atessa. Sarebbe riuscita a sopravvivere mangiando delle merendine che aveva nel suo zainetto. La ragazza di 25 anni di Atessa, scomparsa dal sei agosto scorso, e’ stata trovata stamani in una stanza di servizio del parcheggio multipiano di Atessa. A fare la scoperta un operaio del Comune che alle 6 ha aperto una camera e se l’e’ trovata di fronte. L’uomo e’ rimasto sbigottito. Davanti a lui c’era proprio la giovane che negli ultimi giorni e’ stata cercata dappertutto. La ragazza, infreddolita, in condizioni abbastanza precarie, provata, era anche in stato confusionale. Ha farfugliato di essere enimages (1)trata in quel vano del parcheggio – dotato di magazzini, spazi per impianti elettrici e ripostigli di attrezzi da lavoro – e di non esserne piu’ uscita perche’ la porta le si e’ richiusa dietro e sarebbe rimasta li’, “intrappolata”. La giovane, che ha qualche problema di salute, e’ stata portata in ospedale a Lanciano per le cure e per gli esami clinici. Subito avvertiti i familiari che hanno tirato un sospiro di sollievo. Il sei agosto la 25enne era uscita da casa, in localita’ Piana Fallascosa, e non vi era piu’ tornata. Cosi’ i familiari, dopo aver atteso invano il suo ritorno, si erano rivolti ai carabinieri, presentando una denuncia di scomparsa. Sono scattate le ricerche, coordinate dalla Prefettura di Chieti e nelle quali sono stati impegnati i militari, i vigili del fuoco con mezzi aerei e la Protezione civile. Le ricerche, da Atessa a Scerni a Casalbordino, sono andate avanti notte e giorno e sono state alimentate anche da varie segnalazioni giunte in caserma ad Atessa. La ragazza pero’, stamattina, ha detto di essere stata sempre nel parcheggio: versione che le forze dell’ordine, adesso, dovranno vagliare.