The news is by your side.

Ritrovato il corpo senza vita dell’uomo disperso sul Gran Sasso, era in un canale a 2200 metri d’altezza

L’Aquila. Il corpo senza vita di Matteo Martellini, il trentenne di Città Sant’Angelo disperso da 36 ore sul Gran Sasso, è stato ritrovato da una squadra di tecnici del corpo nazionale soccorso alpino e speleologico Abruzzo sul versante sud-ovest del monte Camicia, in un piccolo canale parallelo al sentiero del Centenario a 2200 metri sul livello del mare.

Secondo le prime informazioni, l’uomo sarebbe scivolato durante un’escursione in solitaria.

Con il supporto della squadra da terra e del tecnico di elisoccorso del soccorso alpino e speleologico, l’elicottero del 118 dell’Aquila sta provvedendo al recupero della salma, che verrà elitrasportata all’obitorio dell’ospedale San Salvatore.

Presente sul luogo anche il sindaco di Città Sant’Angelo, Matteo Perazzetti, che dal centro di coordinamento di Campo Imperatore, sta seguendo da questa mattina le operazioni di ricerca e recupero.