The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Salta la decima edizione di Chietinstrada Buskers Festival, il comune revoca cofinanziamento

Chieti. Il comune di Chieti non concede il cofinanziamento e fa saltare la decima edizione di Chietinstrada Buskers Festival, l’appuntamento con gli artisti di strada in programma il 14, 15 e 16 agosto, arricchito da un’anteprima a Chieti Scalo il 13 agosto. Amarezza e rabbia nelle parola degli organizzatori. ”E’ successo che l’assessore Viola ci ha convocato sabato mattina per dirci molto semplicemente che non c’erano più fondi a disposizione come tutti gli anni, invece solo 13 giorni prima nello studio del sindaco era sicuro fossero ben disponibili a essere utilizzati” ha detto in conferenza stampa Giovanni Di Paolo, presidente dell’associazione Chietinstrada ed ex consigliere comunale, presente il direttore organizzativo dell’evento Antonello Angiolillo. “Una somma importantissima: nel bilancio erano previsti 37.500 euro e ora ci riChietinstrada Buskers Festivaltroviamo su una ipotesi di lavoro di circa 70-80mila euro con quasi la metà che vengono a mancare e quindi c’è la totale impossibilità a poter operare. Sono rammaricato, umiliato, sono inferocito per come sia andata a finire ma” conclude Di Paolo “non posso mettere a repentaglio l’attività dei volontari, della direzione artistica e soprattutto posso prendere in giro gli artisti che vengono da tutte le parti del mondo sapendo di non poter liquidare le loro prestazioni”. La replica del Comune, alle prese con gravi problemi finanziari, non si è fatta attendere: ”Il Comune, impossibilitato nella maniera più assoluta a stanziare sul bilancio dell’Ente 37.500 euro, così come prescritto dai dirigenti, a partire dal Segretario generale che ad interim ricopre la dirigenza dell’ufficio ragioneria” dice l’assessore alla cultura Antonio Viola “ha dato all’associazione la propria disponibilità a coprire alcune spese, come ad esempio quelle relative agli impianti elettrici, alla Siae e all’alloggio per gli artisti ma tale soluzione non è stata condivisa dagli organizzatori del festival che comunque, in aggiunta a tali richieste, pari ad un esborso di 15.000 euro, hanno avanzato anche una richiesta di 30.000 euro. L’Amministrazione ha cercato in tutti i modi di salvare il Buskers Festival, verificando, fino a poche ore fa, la disponibilità economica e partecipando agli incontri con i responsabili dell’associazione ma è innegabile evidenziare che la situazione finanziaria del Comune si sia aggrava e non possono essere affrontati ulteriori impegni di spesa”.