The news is by your side.

Salta la votazione per la risoluzione del Drive in dei tamponi nel vastese. Smargiassi: mancanza gravissima

Il Consigliere regionale del M5S, primo firmatario della Risoluzione, definisce grave il salto della votazione a causa della spaccatura tra le forze di maggioranza alla guida dell'emergenza sanitaria

L’Aquila.“In un momento così particolare, in cui gli abruzzesi hanno bisogno di risposte serie e concrete, il centrodestra spende energie per giochi politici sulla spartizione delle quote di bilancio, dimenticando che sono stati eletti per portare avanti gli interessi di tutti i cittadini, come in questo caso l’interesse di un intero territorio. Questo è inaccettabile! Ora lo vadano a dire a tutti i residenti dell’area vastese che i loro capricci ci sono costati una postazione Drive in per effettuare i tamponi”. Queste le affermazioni del Consigliere regionale Pietro Smargiassi  (M5S), polemico nei confronti degli ultimi aneddoti legati alla mancata votazione per la  Risoluzione dell’apertura di un”Drive in” per i tamponi Covid-19 nella città di Vasto.

L’esponente del partito pentastellato, primo firmatario della Risoluzione, non ha avuto il tempo di ricevere il si formale da parte del Consiglio regionale per un documento  sottoscritto da maggioranza e opposizione e già portato in aula da tutti i Capigruppo con parere favore. “L’interruzione preventiva del Consiglio regionale a causa della Lega, che per un emendamento ha fatto saltare tutto il banco, rappresenta un danno concreto ai cittadini della città di Vasto e di tutto il circondario” prosegue Smargiassi.

Infine il Consigliere del M5s conclude con un invito necessario e prioritario. “Mi auguro che alla prima occasione utile il centrodestra rimedi a questa grave mancanza e porti in votazione la Risoluzione. Per i cittadini è un diritto, per chi ci governa è un dovere”.