The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Salvare la stagione estiva con un biglietto, è questa la proposta che arriva alla Regione

 Pescara. Un biglietto dell’autobus per salvare la stagione estiva e le settimane di Ferragosto. Lo propone alla Giunta D’Alfonso, sollecitando un impegno straordinario dello stesso Governatore, l’associazione dei balneatori aderente alla Cna, che attraverso il suo segretario, Cristiano Tomei, raccoglie le preoccupazioni delle principali categorie turistiche abruzzesi – gestori di stabilimenti balneari, albergatori, operatori del settore – alle prese con una difficile stagione estiva, segnata sin qui soprattutto dalle bizze del maltempo e dalle incertezze sul fronte delle prenotazioni. Alla Rbenevento-bus-terminalegione, cosi’, la Fab-Cna propone un piano straordinario di “mezza estate”, che guardi alle settimane clou di meta’ agosto, da sostenere con un investimento neanche troppo massiccio e adeguatamente pubblicizzato sui media nazionali, in grado di risvegliare l’offerta turistica abruzzese nelle prossime settimane: “Pensiamo a un’azione di promozione che coinvolga le nostre principali aziende di trasporto pubblico – Arpa, Sangritana, Gtm – ma anche gli operatori turistici” dice Tomei. Come? “Le prime, con il sostegno finanziario della Regione, dovrebbero proporre ai turisti un biglietto a prezzo ‘simbolico’, anche solo di un euro, per muoversi liberamente su tutto il territorio regionale, tra mare ed entroterra, ma anche lungo la costa, alla ricerca di parchi e riserve naturali, borghi storici e artistici. Ad avvantaggiarsi di questa promozione, inoltre, sarebbero anche le nostre maggiori infrastrutture di trasporto: porti, aeroporto, stazioni ferroviarie, senza considerare i vantaggi per il commercio e l’artigianato”. Alle possibili obiezioni sull’impegno delle aziende di trasporto pubblico, Tomei replica ricordando come siano gia’ impegnate, nel caso dell’Arpa, in un’attivita’ di servizi stagionali per i bagnanti, ma anche come – proprio nella stagione estiva – subiscano un calo drastico della propria utenza formata in gran parte da studenti e pendolari: dunque, una promozione aggiuntiva davvero non guasterebbe, rivelandosi produttiva anche per loro. Quanto agli operatori turistici, a detta della Fab-Cna, potrebbero “sostenere con i propri ospiti il progetto, offrendo loro un’adeguata informazione”. Condizione indispensabile per il successo dell’iniziativa, infine, non puo’ che essere una “efficace campagna di promozione, che coinvolga oltre ai mezzi di informazione anche le associazioni che rappresentano il mondo del turismo abruzzese”.