The news is by your side.

Sanità, al via due nuovi ambulatori di diagnostica vascolare e urologia a Raiano

L’Aquila. Due nuovi ambulatori nel Presidio territoriale di assistenza (Pta) di Raiano (L’Aquila) per potenziare il territorio e ampliare l’offerta sanitaria nell’area peligna: saranno attivati un servizio per la diagnostica vascolare e uno per quella urologica. L’avvio delle nuove attività, nell’ambito del territorio del distretto sanitario peligno-sangrino, di cui è direttore facente funzioni Agata Arquilla, viene annunciato dal dirigente responsabile delle cure primarie dell’area peligno-sangrina, Salvatore Scuotto: “avverrà in due step, il primo nei prossimi giorni. Il locale che ospiterà i nuovi servizi, di oltre 40 metri quadrati, si trova all’interno di un edificio attiguo in cui svolgono l’attività alcuni medici di famiglia. Per usufruire delle prestazioni occorre la prenotazione al Cup”.

“I nuovi servizi”, spiega Scuotto, “si inquadrano nell’ottica del progressivo investimento
sul territorio peligno-sangrino, al fine di ampliare sempre più l’offerta sanitaria ed essere sempre più vicini alle comunità delle aree interne”. L’ambulatorio vascolare sarà attivo da venerdì 12 giugno dalle ore 8.30 alle 12.30: il servizio di diagnostica vascolare prevede doppler arterovenosi per arti superiori e inferiori. In un secondo tempo, a partire dai primi di luglio, il giovedì, con lo stesso orario, verrà assicurata un’ulteriore prestazione che riguarderà l’esame dei tronchi sovraortici. Pertanto, quando sarà a pieno regime, la Asl garantirà 8 ore di ambulatorio a settimana per visite ed esami strumentali della specifica branca. Per l’ambulatorio di urologia, la partenza è fissata per il 18 giugno prossimo e l’attività sarà articolata in due giorni al mese, il terzo e quarto giovedì, dalle ore 14 alle 17, con 3 visite urologiche e altrettante ecografie renali, alla vescica e alla prostata, in ciascuno dei giorni di apertura. Nel complesso, quindi, gli utenti avranno a disposizione 6 ore al mese per farsi visitare e sottoporsi ad accertamenti strumentali.”