The news is by your side.

Sara Marcozzi risponde alle critiche: ho paragonato Conte e Pertini per le loro qualità, non per il ruolo istituzionale

L’Aquila. “Dal momento che in tanti si sono appassionati al mio ultimo post, tranquillizzo tutti sul fatto che, sì, ho commesso un errore: scrivere di getto senza rileggere”. Sara Marcozzi, consigliere regionale M5S, risponde così alle critiche che ha ricevuto, tra gli altri, anche da Giorgia Meloni, a causa della svista nel suo ultimo post su Facebook.

“Poco dopo la pubblicazione, ho riletto il post e mi sono resa conto di averlo scritto male” spiega Marcozzi. “Il paragone tra Conte e Pertini era e rimane sulle qualità politiche e umane delle due persone, non di certo sui diversi ruoli istituzionali. Pertini, prima di Conte, è stato l’ultimo uomo politico nelle istituzioni del quale gli italiani si sono fidati e da cui si sono sentiti rappresentati. Questo era il senso della frase scritta di getto”.

“PS: Ciò detto mi offro alla lapidazione in pubblica piazza per espiare la mia colpa, mia colpa, mia grandissima colpa e assurgere allo status di infallibilità dei commentatori” conclude il consigliere M5S.