The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Scarcerato dopo 50 giorni il marocchino accusato di omicidio stradale per la morte di Sara Sforza

L’Aquila. E’ stato scarcerato il marocchino accusato dell’omicidio di Sara Sforza, Jarrar Ayoub, 25 anni, ha provocato l’incidente  mortale in cui ha perso la vita  Sara Sforza, 23 anni, di Aielli.

La decisione è stata presa dal  giudice del tribunale di Avezzano, Carla Mastelli,  che ha concesso gli arresti domiciliari dopo l’istanza  di scarcerazione e attenuazione della misura cautelare presentata dal suo legale, Leonardo Casciere.

Il marocchino era alla guida di un’Alfa Romeo 159 ubriaco e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Inizialmente era infatti solo indagato. Successivamente era stato arrestato su istanza del giudice su richiesta della procura di Avezzano mentre era ricoverato nel reparto di chirurgia maxillo facciale del San Salvatore.