The news is by your side.

Scatta l’emergenza Coronavirus in Abruzzo, pescarese a cena con il 38enne di Codogno: in quarantena

L'uomo avrebbe cenato con il 38enne di Codogno ricoverato in ospedale

Pescara. Scatta l’emergenza Coronavirus anche in Abruzzo. Dopo il caso della 17enne di Vasto che, di ritorno da Padova dove ha soggiornato più di 10 giorni, si è presentata spontaneamente al pronto soccorso accompagnata da un familiare, accusando febbre e tosse, continua a crescere l’allarme in regione.

Una paura che cresce sempre di più dopo l’inizio del contagio in Lombardia: e tra i contagiati ci sarebbe anche un 60enne di Pescara, tecnico di professione, che avrebbe spesso mangiato e cenato con il 38enne di Codogno attualmente ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Lodi.

Il 60enne, rientrato in città qualche giorno fa, d’accordo con il suo medico di base ha chiamato il 118: l’uomo è ora in quarantena.

“Il paziente potrebbe sviluppare la malattia”, ha precisato il medico, “e per questo dovrà rimanere in isolamento”. Si dovranno ora aspettare tutti i risultati degli esami e dei test sull’uomo.