The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Scegliere l’appartamento in affitto, la tendenza è affidarsi esclusivamente all’online

Conferenze, corsi di aggiornamento, di specializzazione, lezioni, concerti, visite ai musei. Sono solo alcune delle cose che oggi possiamo comodamente effettuare attraverso un pc o smartphone connesso ad internet. Ma ce n’è un’altra da non sottovalutare, e che in Cina è già diventata un trend che funziona: scegliere online l’appartamento da prendere in affitto, senza visitarlo (necessariamente) prima dal vivo.

Questa nuova modalità sembrerebbe aver incrociato i primi riscontri e favori anche nel nostro Paese, complice la nascita e successo di realtà come ZappyRent, una piattaforma che consente ai proprietari di caricare sul sito annunci in modo gratuito, e agli inquilini di trovare l’appartamento più adatto alle proprie esigenze con pochi click, in modo veloce e sicuro per entrambi.

La tendenza orientale parla chiaro, secondo il giornale della più grande organizzazione politica dei giovani in Cina, il China Youth Daily, circa il 97 percento degli studenti universitari fuori sede ha già scelto l’appartamento da prendere in affitto online.

Sono stati quasi duemila i laureati ai quali è stato chiesto come hanno gestito la ricerca di una casa in affitto per gli anni universitari, dall’indagine è emerso che una parte di loro ha scelto l’immobile dove andare a vivere in affitto solo attraverso delle semplici foto, una parte attraverso dei video e un’ultima per mezzo di tour virtuali. Tutti rigorosamente online.

Nonostante l’emergenza sanitaria di inizio 2020, la tendenza a scegliere online l’appartamento da prendere in affitto si sta progressivamente diffondendo anche in Italia.

Il primo semestre dell’anno ha visto una stasi della domanda di case in affitto, ma secondo gli esperti, nei mesi a venire si assisterà ad un vero e proprio boom di richieste.

Questo per due motivi: da un lato le persone sono meno disposte a prendere decisioni a lungo o lunghissimo termine come potrebbe essere l’accensione di un mutuo per l’acquisto di una casa, a maggior ragione se parliamo di studenti o giovani lavoratori; dall’altro, dopo l’emergenza, le famiglie potrebbero essere più restie a mettere sul piatto i risparmi accumulati e dunque, anche se avevano in programma l’acquisto di una casa, posticiperanno la decisione, preferendo di gran lunga l’affitto, una soluzione che presenta molti meno vincoli rispetto all’acquisto di un immobile.

Un’altra tendenza emersa nel mercato degli affitti immobiliari in Italia riguarda le nuove preferenze di chi è alla ricerca di un immobile: secondo gli esperti le persone cercano soluzioni molto luminose, con viste sul verde e spazi molto ampi. Il trend è affittare appartamenti che abbiano un giardino, anche piccolo o minuscolo, o una terrazza.

Inoltre, pare che le ricerche si siano spostate sulle cittadine a ridosso delle grandi metropoli, a conferma del fatto che le persone, anche studenti universitari e i giovani lavoratori, cercano aria sana e pulita, a discapito dello smog delle metropoli italiane.

Dunque è chiaro come anche la sostenibilità ambientale è entrata a far parte delle preferenze di chi cerca un appartamento in affitto.

Sguardo quindi all’innovazione, sostenibilità, alla tecnologia e al digitale come elemento sempre più rivoluzionario e determinante per le nostre vite, il tutto con un mercato sempre più dinamico, frammentato e condizionato da eventi esterni ed interni che potrebbe rendere meno ostica, e magari più conveniente la ricerca della soluzione abitativa perfettamente congeniale alle nostre esigenze.