The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Schiaffi e minacce ai bimbi, sospesa maestra nel teramano. Indagine avviata dopo segnalazioni dei genitori

Teramo. Maltrattava bambini di età compresa tra i cinque e i sei anni, sia fisicamente con schiaffi, pizzicotti e tirate d’orecchio, sia moralmente con espressioni umilianti e minacce di punizioni mortificanti.

Protagonista della vicenda un’insegnante di una scuola d’infanzia della provincia di Teramo, sospesa per sei mesi dal pubblico servizio su disposizione del gip del tribunale di Teramo in base ai risultati delle indagini compiute dalla polizia postale teramana.

L’indagine, avviata dopo le numerose lamentele dei genitori dei piccoli studenti, è stata portata avanti della polizia postale di Teramo che, attraverso l’uso di videoregistrazioni, hanno incastrato la maestra e i suoi metodi decisamente troppo “energici”, usati per gestire gli alunni più vivaci.

La richiesta di misura interdittiva proposta dalla Procura della Repubblica di Teramo è stata accolta dal giudice, dopo aver valutato le argomentazioni fornite dall’indagata nel corso del suo interrogatorio, considerate non idonee a giustificare l’utilizzo di metodi educativi basati sull’uso della violenza fisica e verbale.