The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Sciopero infermieri e comparto sanità il 2 novembre, falliti tentativi di mediazione

Gli infermieri in sciopero, il 2 novembre, per 24 ore. Ad annunciarlo è il presidente del sindacato degli infermieri italiani, Nursing up, Antonio De Palma a seguito del “fallimento dei tentativi di conciliazione, presso il Ministero del Lavoro”, tenutosi ieri. Rinnovo del contratto, aumento in busta paga, valorizzazione della professione in prima linea contro il Covid, riconoscimento dell’indennità professionale per il rischio infettivo, adeguamento delle dotazioni di organico: questi alcuni dei punti della vertenza.

“A fronte dell’indifferenza registrata” rispetto a queste istanze “siamo costretti a proclamare 24 ore di sciopero degli infermieri operanti nelle Asl e nelle aziende ospedaliere”, afferma De Palma che invita anche “il personale sanitario non medico, afferente al comparto della sanità” a unirsi. Lo sciopero, preceduto dalla mobilitazione in corso in queste settimane, partirà dalle ore 7 del 2 novembre 2020 e cesserà alle 7 del giorno successivo. Intanto il 15 ottobre prossimo, infermieri da tutta Italia confluiranno a Roma, al Circo Massimo, nel rispetto delle normative anti-Covid. “Siamo pronti all’autunno più caldo della storia recente del mondo infermieristico”, conclude De Palma.