The news is by your side.

Scivola da una mietitrebbia guidata dal padre e rimane schiacciato, muore 46enne. Lascia moglie e 3 figli

Il sindaco sul luogo della tragedia: "sconvolto per dinamica dell'incidente"

Chieti. Incidente mortale sul lavoro in un campo di grano al confine dei Comuni nel chietino di Furci e San Buono: Roberto Cupaiolo, 46 anni di San Buono, mentre stava salendo sulla scaletta della mietitrebbia in movimento condotta dal padre, Nicola, è scivolato finendo sotto la ruota posteriore del mezzo, che non gli ha lasciato scampo. L’incidente è avvenuto in un terreno che non presenta particolari asperità. Sul posto sono giunti un’ambulanza del 118 dall’ospedale di Gissi e i carabinieri della stazione di San Buono e dal Nor della Compagnia di Vasto agli ordini del tenente Luca D’Ambrosio.

Su disposizione del magistrato di turno Francesco Parente, del servizio di medicina del lavoro della Asl, ha effettuato una ricognizione cadaverica. “Sono sconvolto per quanto è accaduto. E’ così assurda la dinamica dell’incidente”, ha dichiarato il sindaco di Furci, Angelo Marchione, giunto sul luogo della tragedia, “per una famiglia che da anni svolge questo lavoro. Addolorato anche per figli della vittima, Roberto ha compiuto gli anni lo scorso primo luglio e di recente è diventato papà per la terza volta”.