The news is by your side.

Scoperto e sequestrato deposito abusivo di farmaci, 8 le persone coinvolte. Sanzioni per 126mila euro

Chieti. I militari del Nucleo Mobile della Compagnia di Chieti delle Guardia di Finanza hanno sequestrato 1.087 confezioni di medicinali di vario tipo, per un valore commerciale di circa 16 mila euro tenuti all’interno di un capannone nel Comune di San Giovanni Teatino che è risultato privo delle prescritte autorizzazioni. Le indagini sono partite da un controllo eseguito sulla strada di un furgone adibito al trasporto di medicinali permettendo di risalire al deposito dove avveniva la distribuzione all’ingrosso dei medicinali di vario tipo.

La struttura, costituita da pannelli prefabbricati in cartongesso e copertura in lamiere, ospitava non solo i medicinali destinati nelle province di Chieti e Pescara, secondo un preciso ordine di distribuzione, ma all’interno vi erano pneumatici, contenitori di vernice, rottami di autovetture, motori e batterie in disuso, in palese violazione delle norme che regolano le condizioni per la conservazione dei medicinali per uso umano.

I finanzieri hanno emesso sanzioni amministrative nei confronti di otto persone coinvolte per un totale di 126 mila euro, mentre per una di essi è scattata la denuncia all’autorità giudiziaria per distribuzione all’ingrosso dei prodotti farmaceutici senza la preventiva autorizzazione. “L’intervento”, si legge in una nota della Finanza, “si inquadra nella strategia del Corpo di contrasto ai traffici illegali quali stupefacenti, immigrazione clandestina, terrorismo, contrabbando, che viene a determinarsi grazie alla fattiva presenza dei Finanzieri impegnati a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica”.