The news is by your side.

Screening all’Aquila, più di 23mila i tamponi effettuati. Biondi: città ha affrontato sfida con diligenza

In base allo screening trovati 54 positivi e 15 dubbi

L’Aquila. Dall’inizio del programma di screening, il 3 dicembre scorso, sulla popolazione aquilana sono stati 23244 i tamponi effettuati, con l’esito di 54 positivi e 15 dubbi. Ben 39 le postazioni fisse attivate in maniera alterna e a scaglioni, a seconda della disponibilità del personale e 2 le cliniche mobili noleggiate che hanno consentito di raggiungere anche le frazioni più impervie dell’ampio territorio comunale (circa 473 chilometri quadrati di superficie).

Il personale comunale è stato in prima linea nella logistica, nell’organizzazione, passando per la comunicazione, il sistema informatico e il supporto amministrativo. 364 le risorse umane impiegate di cui 234 sanitari e 130 tra dipendenti comunali, delle societs partecipate, Abruzzo Engineering e Usra.

“È stato un dispiegamento di forze, uomini e mezzi incredibile”, commenta il primo cittadino Pierluigi Biondi, “una sfida che la città ha affrontato con compostezza e diligenza: così come accaduto per l’imponente opera di ricostruzione post sisma anche in questa pandemia L’Aquila è stata capace di assurgere a laboratorio per l’intero Paese, luogo di sperimentazione di prassi e protocolli che sono certo saranno presi ad esempio anche per le altre realtà italiane che saranno chiamate ad operare screening massivi sulla popolazione per circoscrivere il contagio da coronavirus”.