The news is by your side.

Scuole Abruzzo: “aperte fino alla prima media. Con decisione diversa fallimento di Marsilio”

D'Alessandro: Non è il momento del panico. Scuole aperte secondo il DPCM

L’Aquila.”In Abruzzo le scuole siano aperte secondo le previsioni del Dpcm, che consente, anche in zona rossa, la scuola in presenza fino alla prima media”. Lo dice Camillo D’Alessandro, deputato di Italia Viva, a proposito della decisione del presidente della regione Marsilio di chiudere tutte le scuole “Una decisione diversa sarebbe incomprensibile, e soprattutto pesante sarebbe il fallimento definitivo di Marsilio”, aggiunge.

“Chi chiude, oltre il Dpcm, con misure regionali piu’ restrittive deve farsi carico del disagio economico e stanziare, oltre a quelle coperte della Stato, risorse proprie. Non si puo’ chiudere oggi e chiedere le compensazioni economiche domani. Per cui, soprattutto per le scuole, ogni decisione deve avvenire dentro gli spazi consueti dal Dpcm e non oltre”.

“Comprendo la posizione dell’Anci, ma c’è un Dpcm secondo il quale anche in zona rossa le scuole rimangono aperte fino alla prima media. La Regione va aiutata in questa decisione, guai a lavarsi le mani “. Dichiara Camillo D’Alessandro, a proposito delle parole del presidente di Anci Abruzzo e sindaco di Teramo Gianguido D’Alberto.
“Di certo, se la scuola chiude, poi è improbable che riapra. Per cui la si può lasciare aperta e intanto fare i tamponi negli istituti. L’importante è evitare una chiusura. I sindaci stiano dalla parte degli studenti e dei genitori. Altrimenti chi penserà a mettersi nei panni dei bambini e ragazzi e del loro destino educativo? E i genitori come possono riuscire a lavorare se i figli piccoli rimangono a casa? Bisogna evitare il panico e decidere con razionalità. Scuola e famiglie vengono prima”, conclude.