The news is by your side.

Seduta insediativa della Commissione per la Democrazia Pertecipativa di Giulianova

Teramo. Convocata per mercoledì 22, alle 11 nella sala consigliare del Comune di Giulianova, la seduta insediativa della Commissione per la Democrazia Partecipativa.

Questa Consulta cittadina, di cui il sindaco Jwan Costantini ha già nominato il presidente nella persona di Carlo Di Marco, è un organo collaborativo e consultivo dell’amministrazione comunale e di tutte le realtà partecipative e associative della città; coordina e facilita la partecipazione popolare che si esprime nelle forme associative e nei Comitati di Quartiere.

Essa potrà diventare il tramite fra gli organismi di partecipazione popolare e di cittadinanza attiva e l’amministrazione comunale, al fine di rappresentare in maniera coordinata iniziative propositive, consultive e d’impulso previa deliberazione dell’assemblea della Consulta. La Consulta per la Democrazia Partecipativa svolge, altresì, attività di studio, supporto tecnico ai Comitati di Quartiere e agli altri organismi di partecipazione popolare per il loro funzionamento, nonché per approfondimenti e arricchimenti culturali sulle tematiche della democrazia partecipativa e della cittadinanza attiva.

Essa è composta dal presidente, dai rappresentanti di tutti gli istituti di partecipazione popolare presenti, istituiti al momento e da istituirsi durante la consiliatura nel territorio della città, dunque, dai presidenti dei Comitati di Quartiere o loro delegati; il sindaco dei ragazzi o suo delegato; i presidenti delle Consulte di settore o loro delegati.

I rappresentati degli organismi non ancora costituiti o ricostituiti al momento dell’insediamento della Consulta entreranno a farne parte di diritto entro quindici giorni dal loro insediamento. Non possono far parte della Consulta i partiti e i movimenti politici che, pur nella forma dell’associazione, svolgono attività politiche generali, che siano presenti o meno in Consiglio comunale, che abbiano partecipato direttamente o indirettamente alle competizioni elettorali politiche e amministrative; le associazioni che abbiano come finalità la tutela diretta o indiretta degli interessi economici degli associati.

Alla seduta del 22 gennaio, oltre al presidente Carlo Di Marco, prenderanno parte i presidenti dei due Comitati di Quartiere al momento istituiti. In apertura della stessa seduta il presidente, ai sensi dell’articolo 8 secondo comma del Regolamento per la Consulta, nominerà il segretario che entrerà subito nelle sue funzioni.